Archivio

Archive for the ‘ODV’ Category

Nuove opportunità professionali per ODV e consulenti 231

Avvisi Ricerca consulenti 231 e membri organismi di vigilanza 231 – Accedi da www.preventivo.info

Lombardia – Senior compliance 231 – società di consulenza
Piemonte – Consulente 231 – società di consulenza
Lazio – Incarico membro organismo di vigilanza 231 – Importo: 7.800 euro – ente pubblico
Calabria – Incarico membro organismo di vigilanza – Importo: 22.000 euro – ente pubblico

Nuovo bando ricerca ODV 231

Opportunità professionale


Nuovo bando ricerca ODV 231
Lazio – Avviso per l’affidamento dell’incarico di componente dell’organismo di vigilanza 231
http://www.preventivo.info

Bando ricerca Presidente e membri Organismo di vigilanza D.lgs 231/01

Bando ricerca Presidente e membri Organismo di vigilanza D.lgs 231/01

Scadenza – 10/2/2021
Importo incarico: 6.000 euro
Regione: Abruzzo

Come accedere al bando completo www.preventivo.info

Attestatore dei Piani di risanamento e membro di OdV

E’ compatibile il ruolo di Membro Organismo di Vigilanza e quello di Attestatore dei Piani di risanamento.

Scarica il documento dal seguente link

Categorie:ODV

Bandi/Avvisi per incarichi Organismo di Vigilanza 231 in scadenza

Scadenza – 1/2/2021
Importo incarico: 6.500 euro
Regione: Abruzzo

Accedi all’avviso completo abbonandoti a www.preventivo.info

Categorie:ODV

Opportunità professionali per consulenti 231

Sono disponibili su http://www.preventivo.info i nuovi avvisi per incarichi pubblici  per  RSPP, DPO, Consulenti 231 e ODV 231, consulenti sistemi di gestione.
Li puoi consultare dal seguente link

L’Esperto Risponde – Come viene modificata l’attività dell’ODV 231 con l’aggiornamento dei modelli 231 ai reati tributari?

L’Esperto Risponde – Come viene modificata l’attività dell’ODV 231 con l’aggiornamento dei modelli 231 ai reati tributari?

Pubblicato su www.alert231.it, la risposta al quesito soprariportato.
L’introduzione della nuova categoria dei reati tributari ai sensi del D. Lgs. n. 231/2001 impone,
all’Organismo di Vigilanza una nuova definizione dei flussi a lui diretti, per verificare se il sistema informativo in essere sia idoneo a “coprire” anche il nuovo rischio reato.
Ciò è oltretutto rilevante perchè i rischi inerenti ai reati tributari possono avere impatto  anche su altri processi già mappati all’interno del modello di organizzazione.

Continua in alert231.it

Quali sono gli aspetti essenziali per verificare se il modello 231 è a “tenuta magistrato”?

Le norme di riferimento che disciplinano il modello organizzativo sono gli artt. 6 e 7 del d. lgs. .n. 231/2001.

In particolare l’art. 6, comma 2,  lett. a, b, c, d, e,  individua  il contenuto minimo inderogabile del modello organizzativo e cioè:

a) individuare le attività nel cui ambito possono essere commessi reati;

b) prevedere specifici protocolli diretti a programmare la formazione e l’attuazione delle decisioni dell’ente in relazione ai reati da prevenire;

https://edirama.org/prodotto/software-autovalutazione-modelli-231/

c) individuare modalità di gestione delle risorse finanziarie idonee ad impedire la commissione dei reati;

d) prevedere obblighi di informazione nei confronti dell’organismo deputato a vigilare sul funzionamento e l’osservanza dei modelli;

e) introdurre un sistema disciplinare idoneo a sanzionare il mancato rispetto delle misure indicate nel modello.

Per quanto riguarda l’efficace attuazione del modello, l’art 7, comma 4, richiede:

 a) una verifica periodica e l’eventuale modifica dello stesso quando sono scoperte significative violazioni delle prescrizioni ovvero quando intervengono mutamenti nell’organizzazione o nell’attività;

 b) un sistema disciplinare idoneo a sanzionare il mancato rispetto delle misure indicate nel modello.

Possiamo già trarre alcune conclusioni da queste indicazioni.

Vi sono però altri aspetti documentali e operativi (ad esempio la presenza delle deleghe e delle procedure nel sistema documentale approntato) che devono essere presi in considerazione dalle aziende e dall’Organismo di vigilanza.

In tale contesto il software Autovalutazione Modelli 231 è un utilissimo supporto in grado di evidenziare eventuali aspetti sanzionabili . Puoi accedere alla video demo dal seguente link

Autore: Dr. Matteo Rapparini
CEO Edirama
http://www.consulenza231.org
http://www.edirama.org

Quesito – QUALIFICAZIONE SOGGETTIVA DELL’ODV A FINI PRIVACY

Ai fini privacy, l’ODV è autonomo titolare trattamento dei dati o responsabile del trattamento?

Disponibile il nuovo Corso on line Aggiornamento 2020 consulente e ODV D.lgs 231/01.

Risposta: No, non può essere considerato
autonomo titolare del trattamento (art. 4, n. 7 del Regolamento),
considerato che i compiti di iniziativa e controllo propri dell’OdV non
sono determinati dall’organismo stesso, bensì dalla legge che ne
indica i compiti e dall’organo dirigente che nel modello di
organizzazione e gestione definisce gli aspetti relativi al
funzionamento compresa l’attribuzione delle risorse, i mezzi e le
misure di sicurezza;
e nemmeno responsabile del trattamento inteso come soggetto chiamato ad
effettuare un trattamento “per conto del titolare”, ovverosia una
“persona giuridicamente distinta dal Titolare, ma che agisce per
conto di quest’ultimo” secondo le istruzioni impartite dal titolare (art.
28 del Regolamento).

Fonte: ODCEC Milano

Aggiornamento 231 – Disponibile il nuovo corso on line di aggiornamento per consulenti e ODV

Disponibile dal 10/8 il nuovo Corso on line Aggiornamento 2020 consulente e ODV D.lgs 231/01.

Questo corso consente di aggiornare e certificare le proprie competenze per il 2020 come consulente D.lgs 231/01 e Membro Organismo di Vigilanza D.lgs 231/01.

L’aggiornamento è fondamentale per potere dimostrare ai potenziali clienti in qualità di consulente 231 e alle aziende in cui si ricopre il ruolo di membro organismo di vigilanza, di essere un professionista preparato, con aggiornamento continuo certificato dall’attestato che viene rilasciato al termine del corso on line.
L’attestato rilasciato al termine del corso on line, certifica ulteriormente le proprie competenze in ambito modelli 231 e organismo di vigilanza.

Il materiale didattico completamente scaricabile è costituito da dispense in pdf e da due strumenti indispensabili per il proprio aggiornamento:
_ check list aggiornamento modelli 231 ai reati tributari
_ check list aggiornamento modelli 231 ai reati introdotti dalla direttiva UE cosiddetta PIF.
Il valore commerciale dei due prodotti supera i 500 euro i.e. – Sono inclusi nel presente corso on line .

Contenuti del corso:
_ Le novità 2020 inerenti il D.lgs 231/01
_ I reati tributari: come aggiornare i modelli e come svolgere l’attività di ODV
_ Covid-19: l’impatto sui modelli 231
_ I nuovi reati introdotti dalla Direttiva Europea cosiddetta PIF: come aggiornare i modelli e come svolgere l’attività di ODV
_ Le sentenze del 2020 con impatto sui modelli 231

Il corso multimediale è accessibile 24 ore su 24, 7 giorni su 7.
Durate del corso: 5 ore
Il corso è disponibile da lunedì 10/8 – Pre iscriviti adesso con lo sconto del 50% al prezzo di 397 euro i.e.

Perchè devi iscriverti al corso on line:
_ qualifichi ulteriormente la tua professione di consulente 231/membro ODV
_ apprendi rapidamente tutte le novità 2020 inerenti il D.lgs 231/01
_ scegli tu comodamente quando consultare il corso
_ arricchisci il tuo curriculum professionale
_ certifichi le tue competenze con l’attestato che riceverai a fine corso
_ ricevi insieme al materiale didattico, le due check list professionali da utilizzare subito nella tua attività