Gli enti sanitari sottoposti alle regole e ai modelli della 231

Aggiornata la bancadati Alert 231 con l’articolo: Gli enti sanitari sottoposti alle regole e ai modelli della 231

 

L’applicazione nel settore sanitario del Dlgs 231/2001 sulla responsabilità da reato degli enti ha per diverso tempo occupato dottrina e giurisprudenza. Il decreto, infatti, se da un lato contempla tra i destinatari gli enti forniti di personalità giuridica e le società e associazioni anche prive di personalità giuridica (articolo 1, comma 2), ricomprendendo così tutti i soggetti privati del comparto sanità (quali, ad esempio, società che gestiscono strutture ospedaliere, fondazioni di gestione, case di cura e le cliniche private), …

Whistleblowing

Aggiornata la bancadati Alert 231 con la guida Assonima per la corretta applicazione del cosiddetto Whistleblowing (legge 179/2017)

Categorie:Senza categoria

Richiesta preventivo consulenza 231

Richiesta preventivo per implementazione modello 231 per fondazione di natura giuridica privata ma a totale partecipazione pubblica  – 230 dipendenti

Le attività richieste sono:
1) Analisi e risk assessment;
2) Disegno del Modello di Organizzazione, Gestione e controllo;
3) Implementazione del Modello e pianificazione delle attività di controllo;
4) Aggiornamento e maintenance del Modello

Vuoi contattare questa azienda? Abbonati al servizio per ricevere le richieste di preventivo consulenza modelli 231 – clicca qui

Risponde (anche) di autoriciclaggio l’imprenditore che non paga i dipendenti

Non solo estorsione, come già più volte affermato, ma anche autoriciclaggio per l’imprenditore che costringe i dipendenti ad accettare buste paga più magre di quelle formalmente concordate e a lavorare per un orario superiore a quanto contrattualmente previsto.

A rispondere per autoriciclaggio è anche la società, sulla base del decreto 231 del 2001, alla quale è contestato l’avvenuto impiego nell’attività imprenditoriale del denaro frutto dell’estorsione continuata, in maniera tale da ostacolare concretamente l’identificazione della provenienza delle somme. Lo stabilisce, con una lettura innovativa, la Corte di cassazione con la sentenza 25979/2018 – Accedi alla sentenza da Alert 231

Fonte: Il Sole 24 Ore

Categorie:Senza categoria

Il modello 231 deve codificare l’iter per le segnalazioni di illeciti

Aggiornata la bancadati Alert 231 con l’articolo di approfondimento inerente la corretta applicazione del cosiddetto Whistleblowing (legge 179/2017)

Omicidio colposo: i confini della responsabilità dell’ente ai sensi del d.lgs. 231/2001

ulla scia della ormai consolidata giurisprudenza successiva alla celebre sentenza delle Sezioni Unite n. 38343/2014, relativa al noto caso Thyssenkrupp, la Cassazione, con la sentenza n. 16713/2018 ha ribadito come l’interesse e/o vantaggio della società nei reati colposi sia da ricondurre al risparmio di spesa derivante dal mancato adeguamento alla normativa antinfortunistica e al risparmio di tempo nello svolgimento dell’attività lavorativa, entrambi volti alla massimizzazione del profitto ad ogni costo, anche a discapito della tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori.

Scarica la sentenza

Sequestro beni aziendali ex 231/2001: necessaria nomina di custode amministratore giudiziario


LA SUITE SOFTWARE PER REALIZZARE ILLIMITATI MODELLI 231

Con una recente sentenza la Cassazione ha rigettato i ricorsi presentati da due società in merito alla richiesta di utilizzo dei beni e conti correnti sottoposti a sequestro. La Suprema Corte ha ritenuto che, laddove il sequestro abbia ad oggetto beni o liquidità anche se in deposito, la nomina di un custode amministratore giudiziario sia «presupposto imprescindibile per l’esercizio dell’attività aziendale». Qualora tale nomina sia stata omessa spetta alla parte interessata l’onere di adire il giudice che procede.

Accedi alla sentenza da Alert 231